News

deGusto Trebbiano & Food Festival a Trevi: i nostri migliori assaggi di Trebbiano Spoletino nella degustazione alla cieca

Ormai giunta alla terza edizione la manifestazione deGusto Trebbiano & Food Festival inizia a riscuotere sempre maggiore interesse da parte di giornalisti, appassionati e wine lovers.

L’edizione 2019 si sta svolgendo (oggi e domani) nella splendida Trevi.

Questa mattina la stampa si è cimentata nella degustazione alla cieca di una cinquantina di Trebbiano Spoletino.

I banchi d’assaggio con i produttori (27 aziende) saranno aperti anche domani a partire dalle 16.

Nella degustazione alla cieca abbiamo riscontrato una qualità media elevata dei vini in assaggio, seppur con modalità di vinificazione e stili diversi.

Vi evidenziamo quelli che abbiamo reputato eccellenti (che superano i 90/100 nei nostri giudizi):

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Trebium 2018 – ANTONELLI: note di frutta secca, frutti gialli e spezie anticipano struttura, complessità ed un bellissimo finale sapido-iodato.

Trebbiano Spoletino DOC Bagnolo 2018 – CANTINA COLLE MORA: pienezza del sorso, note floreali e minerali sono al centro dell’assaggio, seguite da una piacevolissima scia salina.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Bianco 2018 – FONGOLI: vino realizzato con macerazione che appare fresco, sapido, intenso, strutturato e chiude con ricordi di iodio e di mare.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Figlium 2017 – VALDANGIUS: unisce tensione gustativa a morbidezza glicerica, sapidità ad avvolgenza del sorso.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Campo De Pico 2018 – VALDANGIUS: un vino ancora indietro che tra qualche tempo sarà un capolavoro con i suoi sentori di mandorla, pienezza del sorso ed allungo minerale.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Anteprima Tonda 2017 – ANTONELLI: sapido, iodato, con evidenti ricordi agrumati e marini. Di grande complessità ed eleganza.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto 2018 – PARDI: materia e profondità di beva si uniscono a freschezza e sapidità ed anticipano un finale su ricordi di frutta secca.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Terra dei Preti 2018 – COLLECAPRETTA: stile e colore da orange wine, ma di quelli buoni con toni agrumati e minerali ed un grandioso finale di macchia mediterranea.

Trebbiano Spoletino DOC Superiore 2017 – CASTELGROSSO: ricordi salmastri per questo vino strutturato, sapido e fresco, che chiude su note speziate e iodate.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Arneto 2016 – TENUTA BELLAFONTE: interessante l’evoluzione di questo vino del 2016, che presenta materia e lunghezza gustativa e che gioca su ricordi di muffa nobile e pietra focaia

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Cantaluce 2018 – COLSANTO – LIVON: slancio minerale, sapidità, complessità e struttura sono in evidenza, insieme ad un piacevole finale iodato.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Maceratum 2018 – FONGOLI: realizzato con macerazione, ha sentori di spezie, agrumi. Forse è un vino non adatto a tutti tutti, ma ha grandezza di iodio, di sale di mare.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto 2017 – PARDI : sapido, fresco, elegante, complesso, chiude con ricordi di frutta secca.

Bianco Mascherone IGT Umbria 2017 – IL TORRIONE: note floreali e speziate si uniscono a sentori di frutti bianchi ed anticipano una chiusura su toni di nocciola e di vaniglia

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Colle Fregiara 2017 – ANNESANTI: mineralità e sentori agrumati anticipano un sorso avvolgente e persistente. Il piacevole finale speziato completa il quadro organolettico.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top