News

Sting canta “Message in a bottle” ed inaugura le Anteprime Toscane 2018. Il Primo giorno

Quest’anno l’inaugurazione delle Anteprime Toscane 2018 ha visto la presenza del cantante (e produttore vinicolo) Sting che ieri ha sancito la partenza della manifestazione dedicata alla stampa, impugnando una chitarra e cantando “Message in a bottle” (che ovviamente è anche il nome di una delle sue etichette).

Il Primo giorno delle Anteprime Toscane è stato dedicato ai vini dei Consorzi: Carmignano, Casole d’Elsa, Colline Lucchesi, Cortona, Elba, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Pitigliano e Sovana, Val di Cornia e Valdarno di Sopra.

Per ragioni di tempo ci siamo concentrati solo su alcune denominazioni, sperando di avere altro modo di approfondire le altre in diversa sede.

Valdarno di Sopra

Una denominazione che già lo scorso anno avevamo indicato nelle sorprese qualitative e che conferma anche questo anno il percorso intrapreso.

Questi i vini che ci hanno maggiormente convinto:

Castello di Montozzi  –   Valdarno di Sopra   Sangiovese Riserva (Bio) 2015

Podere La Madia – Valdarno di Sopra Colombaia 2015

La Salceta – Toscana IGT La Nocetta (Sangiovese e Cabernet Franc) 2015

Il Borro – Valdarno di Sopra Petruna Sangiovese in Anfora 2016

Podere il Carnasciale – Toscana IGT Carnasciale 2015

Baldi Gianluca – Valdarno di Sopra  Settembre Riserva Merlot 2011

Petrolo – Sangiovese Boggina (Anfora)    2015

Grande assente Tenuta Sette Ponti, che non ha fatto in tempo ad inviare i vini

 

Cortona

I Syrah di Cortona sono in grande spolvero ed abbiamo trovato tannini finalmente di qualità e l’avvio di un percorso qualitativo importante.

Questi i nostri migliori assaggi:

Poggio Marzocco – Cortona  Syrah di ego   2015

La Braccesca – Cortona Syrah Acheo 2016

Giannoni Fabbri – Cortona Syrah Amato 2014

Villa Loggio – Cortona Curtun (Merlot e Cabernet Sauvignon)      2011

Villa LoggioCortona Syrah Tinia   2015

Fabrizio Dionisio – Cortona Syrah Il Castagno (campione di vasca)          2016

 

Barco Reale di Carmignano e Carmignano

L’assaggio dei vini di queste denominazione si divide un po’ in due gruppi: un insieme di vini interessanti che va verso un modello di eleganza e succosità, ed un’altra parte che procede invece in una direzione non chiara lasciando qualche dubbio al degustatore.

Ecco le etichette che abbiamo preferito:

Capezzana –  Barco Reale di Carmignano 2016

Fattoria Ambra – Barco Reale di Carmignano 2016

Le Farnete (Perazzuoli) – Barco Reale di Carmignano 2016

Capezzana – Toscana IGT Ugo Contini Bonacossi  2015

Capezzana – Carmignano Villa di Capezzana 2015

Piaggia – Carmignano Riserva 2015

Fattoria Ambra – Carmignano Santa Cristina in Pilli 2015

Fattoria Ambra – Carmignano Montefortini podere Lombarda  2015

Capezzana – Carmignano Riserva Trefiano 2013

 

Colline Lucchesi

Abbiamo assistito rispetto ai vini provati lo scorso anno un netto miglioramento, che segnaliamo con felicità.

Anche qui non ci esimiamo dal fornirvi l’elenco dei nostri migliori assaggi:

Tenuta di Valgiano – Colline Lucchesi Rosso 2015

Tenuta Lenzini – Toscana IGT Poggio de’ Paoli 2013

Villa Santo Stefano – Toscana IGT Loto 2015

Fubbiano – Colline Lucchesi Rosso 2015

Bordocheo – Colline Lucchesi Bordocheo Rosso 2016

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top