News

SO WINE, a La Rinascente a Roma e Milano in assaggio ottimi vini italiani

Anche La Rinascente, forse la  più prestigiosa tra le catene  di  grandi magazzini italiana, ha deciso di puntare all’ambo con i grandi vini nazionali. Dal 1 Marzo fino a domenica 4 nelle due sedi romane e in quella milanese di fronte al Duomo alla sua clientela una autentica esperienza emozionale con una full immersion nel mondo del vino.

Lo slogan utilizzato – ” vino da conoscere, da degustare, da ascoltare ” – in un certo senso vuole evidenziare tutti gli aspetti che possono essergli associati. La conoscenza del territorio, l’assaggio che porta alla scoperta, la convivialità che si lega alla condivisione di calici e bottiglie: insomma, gli elementi che meglio ne incarnano l’espressività.

E ad un pubblico che si può anche supporre molto misto, e dunque mediamente non troppo esperto, vengono proposti assaggi di alcuni ottimi vini italiani. Permettendo così a coloro che sono poco avvezzi a frequentare le degustazioni e gli ambienti strettamente dedicati al cibo, di approcciarsi in modo semplice e informale, ma di altissimo livello, a un mondo troppo spesso riservato a pochi appassionati.

Sono 11 le aziende presenti, e tutte di grande blasone: Allegrini, Caprai, Ca’ del Bosco, Castellare di Castellina, Castello di Fonterutoli, Cusumano, Castello di Ama, Falesco, Feudi di San Gregorio, Gianfranco Fino e  Planeta, in questo caso titolate  ambasciatrici di un mondo che molti non conoscono in tutte le sue sfaccettature.

So Wine punta dunque a ricreare a Roma e Milano quel tipo di mood che altre strutture commerciali analoghe propongono da tempo alla loro clientela in diverse città europee, Londra prima di tutte con Harrod’s.

E lo fa con una proposta particolarmente interessante, sia perché si copre gran parte del territorio italiano, sia perché  ogni singola azienda permette al cliente curioso  di confrontarsi con una ricca gamma di tipologie della sua produzione vinicola, pur non essendo, questo, un evento specifico del settore.

Ben vengano queste iniziative sia per una visione  sempre più internazionale, che vede lo shopping interagire con il vino, sia per il coinvolgimento sempre più appassionato di un pubblico che ama  il vino ma non ha il tempo e purtroppo voglia di avvicinarsi e conoscerlo meglio.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top