Eventi

Ritorna Enozioni a Milano: in scena il vino di qualità

Enozioni a Milano, la kermesse dedicata al vino di qualità organizzata dall’Associazione Italiana Sommelier della Lombardia, è in corso di svolgimento nei prestigiosi saloni del The Westin Palace Hotel di Piazza della Repubblica 20 a Milano.

In questa seconda edizione, alcuni tra i migliori degustatori e comunicatori della cultura del vino in Italia si alterneranno, nelle giornate di sabato 26 e domenica 27, nella conduzione di dodici degustazioni che esploreranno alcuni tra i più importanti territori al mondo: dall’Alsazia alla Borgogna, dall’Argentina a Montalcino, da Bordeaux alla Champagne passando per il Rodano, senza dimenticare approfondimenti sui vitigni autoctoni, sui vini fortificati e sulle eccellenze di cantine che hanno conquistato il cuore degli appassionati.

La manifestazione ha avuto inizio venerdì 25 gennaio con una Cena di Gala durante la quale sono stati assegnati i premi “Enozioni a Milano” a tre personalità che hanno saputo esprimere, ognuno nei rispettivi campi, la loro competenza e passione distinguendosi per la qualità delle iniziative territoriali e per aver contribuito al contempo a valorizzare il vino italiano in ambito internazionale.

I premi, costituiti da un’opera in bronzo policromo specificatamente realizzata dall’artista toscano Sandro Granucci, sono stati consegnati a:

Marilisa Allegrini, Presidente dell’omonimo gruppo è stata la prima donna italiana a comparire sulla copertina di Wine Spectator. Ricopre numerose cariche a livello istituzionale ed è una delle voci più rappresentative, acclamate e riconosciute della Valpolicella.

Riccardo Cotarella, enologo e docente universitario è anima dell’azienda di famiglia. Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ricopre varie e importanti cariche tra cui quella di Presidente dell’Union Internationale des Œnologues e di Presidente Nazionale Assoenologi.

Maurizio Zanella, Presidente di Ca’ del Bosco è stato indiscusso protagonista del rinascimento enologico italiano e franciacortino in particolare. Presidente del Consorzio per la Tutela del Franciacorta per sei anni dal 2009 al 2015 è Membro dell’Academie Internationale du Vin dagli anni ’80.

Nella serata di sabato 26 gennaio sarà toccato l’apice delle degustazioni quando Nicola Bonera, Armando Castagno e Luisito Perazzo, comunicatori del vino di primaria importanza e di grandissima esperienza, condurranno il pubblico attraverso un’esperienza sensoriale unica e irripetibile degustando nove grandissimi vini la cui fama e rarità sono da sole garanzia di eccellenza.

La giornata di sabato vedrà inoltre l’allestimento di un interessante Banco di Degustazione con la presenza di oltre cinquanta eccellenti produttori provenienti da tutte le regioni d’Italia e di alcune cantine sudafricane.

Domenica 27 gennaio un altro Banco di Degustazione sarà destinato agli innovativi vini PIWI, ottenuti con uve di vitigni resistenti alle malattie fungine. I partecipanti potranno sedersi “al tavolo con il produttore” in un approccio che consente un’interazione diretta, più colloquiale e profonda, tra il pubblico e i produttori stessi che hanno così modo di discutere e confrontarsi al meglio sulle peculiarità delle varietà e delle tecniche di produzione. Uno specifico seminario pomeridiano esaurirà questo grande approfondimento tematico, affrontando gli aspetti legati alla diffusione futura dei vitigni resistenti.

Il programma completo è disponibile su www.aismilano.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top