Eventi

MERANO WINE FESTIVAL 2015

Il Merano wine festival 2015 continua ad essere una delle manifestazioni più gettonate del panorama vinicolo mondiale. , la città, l’atmosfera e le persone che giungono i primi di novembre per assistere a questa manifestazione sono il motore di un evento che è giunto alla quarantatreesima edizione.
Non è bastato un prezzo di ingresso di € 95 a scoraggiare le 7000 persone che sono giunte al palazzo del kurnas a per assaggiare la notevole selezione di vini presenti.
Dobbiamo comunque dar adito ad un organizzazione che rimane sempre impeccabile anche se la sorveglianza , a detta di molti, è stata un po troppo fiscale non cercando di interpretare le esigenze del momento.

 

merano20152

Una sala di degustazione

 

Si e deciso questa volta di dare spazio agli enologi più famosi della viticultura italiana con una giornata in loro onore dove erano rappresentati dalle diverse cantine vinicole che seguono giorno dopo giorno.
I quali hanno mostrato al pubblico presente la loro capacità di saper interpretare al meglio ogni vitigno anche appartenente a diversi territori italiani.
Gli importatori di vini esteri che svolgono un lavoro oscuro in questo settore sempre alla ricerca di novità hanno potuto mostrare al grande pubblico presente le loro scelte permettendo di capire meglio il loro lavoro che spesso si svolge nell’ombra, fornendo un esempio di quali prodotti loro propongano al mercato italiano.
Le degustazioni a tema come sempre non sono mancate. E sono state tutte di un ottimo livello qualitativo. Da ricordare quella sui vini di Massandra , cioè la cantina dove venivano conservati i vini degli zar di Russia e che sono stati trasportati a mano dentro una valigia visto il prezioso contenuto, con una degustazione che partiva dalla data del 1973 del vino Muskat Kakour Desert Suroz , 
un blend di moscato bianco, rosa, e nero proveniente da vigne centenarie.

 

merano20153

Merano

La città di Merano ha accolto come ormai fa da tanti anni nel modo migliore gli appassionati e non solo mettendo a disposizione ristoranti , hotel terme e quant’altro fosse necessario a rendere gradevole questo evento, che è e sarà un modo di collaborazione tra il mondo del vino e il suo territorio.
Va notato quest’anno una minor presenza della viticultura estera tuttavia ben rimpiazzata dalle nostre aziende in particolar modo da quelle siciliane.
Dispiace trovare un sempre minor numero di aziende altoatesine presenti e speriamo che il prossimo anno si inverta tale tendenza.
Anche la parte culinaria come avviene da diversi anni ha avuto il suo spazio nel padiglione a lei riservato , grande successo tra gli appassionati sia per i tanti espositori presenti , sia per gli eventi che hanno visto diversi cuochi succedersi ai fornelli per mostrare le loro capacità ,ma sopratutto per mostrare come la cucina sia sempre più rivolta all’utilizzo di  materia prima eccelsa e proprio grazie a questa risulti possibili creare grandi piatti.
Aspettiamo con ansia la prossima edizione per vederci, degustare e divertirci insieme.
Daniele Moroni

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top