Aziende

“La mia vita e il vino sono la stessa cosa” – Luigi Maffini un bravo viticoltore del Cilento –

Luigi Maffini
Mi ritrovo a Castellabate, la cittadina già patrimonio dell’UNESCO che ha raggiunto la massina popolarità dopo il film ” Benvenuti al Sud “ , non potevo non andare a visitare un vignaiolo che ha grandissima popolarità in questa zona per la qualità dei suoi vini : Luigi Maffini.
Giungo alla sua azienda storica in compagnia di due miei amici e lo trovo indaffarato a far degustare i suoi vini a persone che dopo aver assaggiato una sua bottiglia in un ristorante del posto, colpiti, avevano deciso di andare a trovarlo.
Luigi Maffini inizia a parlarmi della sua azienda, e le sue parole, man mano che scorrono, mi fanno capire chi è  e che cosa sono i suoi vini.
Innanzitutto il suo rapporto con il  vino che produce lo si intuisce da una frase che mi  dice con grande convinzione, : ” la mia vita e il vino sono la stessa cosa “.  
Egli dà al ruolo del viticoltore la stessa importanza che la società dà ad altre professioni, come il chirurgo, l’ingegnere ecc. ecc. 
Perché  il vino parte  dal momento in cui si piantano le prime barbatelle passando per la loro crescita e aspettando che siano pronte a dare i primi grappoli, raccogliendo le uve e successivamente intervenendo in vigna, con lavorazioni mirate, fino a giungere ad imbottigliare  e aspettare il  consenso del consumatore finale esperto e non.
Occorre aspettare almeno 10 anni per ottenere un buon vino , come lo intende Luigi Maffini. Bisogna piantare, raccogliere, imbottigliare, assaggiare le varie annate , fare le giuste lavorazioni in vigna, se necessario, sia nella lavorazione, sia nella densità degli impianti, e solo alla fini di un lungo ciclo il risultato sarà all’altezza degli standard che Maffini esige .
Soltanto dormendo insieme alle proprie vigne si può conoscerle “, ed è proprio per questo motivo che Luigi Maffini insieme alla sua famiglia risiede tra i vigneti  di Giungano che danno vita al loro grande grande Fiano.
Ed con questa filosofia egli ha l’obiettivo futuro di rinnovare la propria cantina, e di farla divenire luogo non accessibile alle masse in quanto elemento della propria esistenza,
Lui è nato nella vigna, la sua prima vendemmia l’ha fatta all’età di 8 anni insieme al padre, ed oggi  che è arrivato alla  Quarantunesima , ha immagazzinato cosi tante notizie da conoscere non solo ogni angolo delle sue vigne , ma anche tutti i mezzi che utilizza per lavorarle, tanto da essere in grado di ripararli da solo in caso di necessità.
Mi racconta che la sua viticoltura che di fatto è convertita al biologico da sempre, anche se non  ha mai fatto richiesta di tale certificazione ,che oggi è usata da molti come vanto o come moda. 
A lui non interessa vantarsi delle metodologie  usate a lui interessa fare bene il vino e vuole che sia proprio lui a parlare.  
Questo spiega il perché  appare, a chi lo approccia per la prima volta, un uomo molto sicuro di se  e talvolta tale sicurezza viene male interpretata, ma ciò non è la sua vera natura ma solo una reazione istintiva ad un approccio errato e saccente che spesso chi lo va a trovare ha nei  confronti dei suoi vini.
Ci sentiamo ormai tutti grandi esperti, in grado di dare giudizi e   consigli, come se il bere vino o studiare le diverse tecniche ci renda colmi di sapere.
A molti di noi manca questa  realtà, questa sapienza di esperienza vissuta in vigna per poter discutere alla pari con Maffini su questi argomenti. Occorre mostrargli  notevole conoscenza.
La coerenza nei propri pensieri  e  la precisione nelle proprie idee è uno degli aspetti che lo contraddistinguono .


le vigne  dove nascono i vini Cenito e Kleos 



E non potrebbe essere altrimenti, perché è un uomo che non ha comprato da altri le vigne che possiede attualmente, ma le ha create da solo, partendo dai 4 ettari che gli ha lasciato il padre, in località Cenito, fino a giungere agli attuali 30 ettari dopo venti anni di duro lavoro e ricerca dei terreni.
Infatti “ Il tempo non si può comprare ” e cosi le sue vigne create dal nulla e con tanta fatica negli anni   giungeranno un domani ai figli come dono.
L’azienda si divide in due zone  : quella storica a Castellabate dove nascono i vini rossi e il vino rosso per eccellenza il Cenito e a Giunganodove Maffini risiede con la famiglia e  nascono i vini bianchi tra cui il Pietraincatenata.
Le terre di Giungano, Maffini le ha acquisite a partire dall’anno 2000, dopo attente valutazioni fatte con   sua moglie , compagna di vita e di lavoro ,  parte integrante di questa realtà in ogni suo aspetto, e  che purtroppo io non  ho avuto modo di conoscere.

Ora parliamo dei vini assaggiati : 


Cenito 2010

CENITO 2010 : Doc Cilento Aglianico
5.500 bottiglie prodotte, affinamento in barrique di rovere nuove per 18 mesi
il vino si presenta nel bicchiere con un colore rosso rubino intenso, al naso ribes, more e cacao in bocca il tannino è morbidocon un finale lungo e con note speziate, un vino che fa pensare ad una lungo periodo di vita.

Kleos 2013



KLEOS 2013 : igt Paestum Aglianico
35.000 bottiglie annue, affina in barrique vecchie 
nel bicchiere un bel rosso rubino, l’odore della ciliegia e della confettura di ribes al naso, in bocca il vino risulta morbido di pronta beva con note speziate finali anche se non esaltante come il suo fratello maggiore


Pietraincatenata 2013



PIETRAINCATENATA 2013 : Doc Cilento Fiano
10.000 bottiglie prodotte affina in barrique nuove per 1 anno
 nel bicchiere si presenta con un bel giallo oro, al naso frutta esotica e albicocca secca, in bocca estremamente elegante vino molto equilibrato, la barrique si avverte appena, a dimostrazione del sapiente uso, troviamo note di mandorla e fiori . Può essere conservato ancora per diversi anni.


Kratos 2014



KRATOS 2014 : igt Paestum Fiano
45.000 bottiglie prodotte affinamento in acciaio per 4 mesi
di un bel giallo paglierino, al naso frutta esotica, miele morbido ed equilibrato al gusto da indurre ad una facile beva, finisce con un bel finale floreale
Daniele Moroni
elaborazione fotografica Roberto Fasulo

Luigi Maffini
località Cenito 84048 Castellabate (SA) 
tel +39 0974 966345

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top