Degustazione

Il nuovo Pas Dosé Riserva 2008 di Mosnel

La storica cantina franciacortina presenta la sua ultima realizzazione: un Franciacorta non dosato che ha riposato 102 mesi sui lieviti.

Ogni nuova etichetta che viene presentata è sempre fonte di emozione, gioia e coronamento di un lavoro che, incessante, dura da molto tempo. E l’ultimo nato in casa Mosnel non tradisce tutto questo.

Un progetto di lungo respiro che ha preso il via nel 2008, un’annata favorevole, una grande annata per la Franciacorta, un’annata, insomma, da celebrare.

I vini millesimati, contrariamente ai sans année, sono figli delle possibilità che le stagioni regalano alle cantine, sono quei vini in cui l’azienda può mettere dell’estro, può lasciarsi andare a una piccola dose di sana follia.
Una Riserva poi consente di inseguire il sogno di domare il tempo; i 10 anni sono infatti il limite che solitamente si considera nella produzione delle Cuvée de Prestige; dopo 10 anni il vino assume una nuova vita, una nuova armonia.

La 2008 è stata un’annata dalle caratteristiche uniche nel modo di esprimersi dei suoi vini; una stagione in ritardo, con piogge sulla prima fase vegetativa ma che non hanno compromesso la qualità, vendemmia il 20 di agosto al termine di un’annata non particolarmente calda.

È quindi il momento di presentare l’ultimo nato il Franciacorta DOCG Pas Dosé Riserva 2008 che, rimasto sui lieviti per 102 mesi e sboccato nel giugno 2017, verrà messo in commercio solo dal prossimo mese di settembre.

60% Chardonnay, 20% Pinot bianco e 20% Pinot Nero, il Pas Dosé Riserva 2008 prosegue la linea tracciata dall’QdE, la storica Riserva di Mosnel la cui immagine è stata legata ad un concorso per la realizzazione di un’etichetta ogni anno differente (QdE sta infatti per Questione di Etichetta).
Tutto questo nel solco della continuità ma guardando al futuro e alla necessità di avere un prodotto, anno dopo anno, riconoscibile e con un’immagine coerente e costante.


L’amore per la propria terra e per l’azienda traspare evidente dalle parole di Lucia Barzanò che gestisce, con Giulio, il Mosnel. Il ricordo della personalità della madre, Emanuela Barzanò Barboglio, alla quale hanno dedicato l’Extra Brut EBB Millesimato, è sempre vivo e guida i passi, sicuri e decisi, dei due fratelli.

Giulio, a proposito del Pas Dosé Riserva 2008, parla di “memoria, cura, artigianalità e comprensione della vigna, ma soprattutto di attesa, affinché il tempo trasformi la materia”.
È un vino che vuole esprimere tutta la filosofia aziendale: vini complessi ed equilibrati.

Prodotto in sole 5900 bottiglie con le migliori uve dei vigneti aziendali posti su terreni morenici, il Pas Dosé Riserva 2008, nel calice si presenta di un brillante colore dorato; le bolle, fini e persistenti, portano al naso un bouquet complesso ed elegante con riconoscimenti che spaziano dalla frutta secca a quella esotica matura, dalla frutta gialla in composta agli agrumi e zenzero canditi. Un accenno di erbe aromatiche completa un profilo aromatico dolce e fresco al tempo stesso.  In bocca è vitale, pieno e profondo, la sapidità e la mineralità accompagnano la lunga fine ed armonica beva.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top