News

I vini di Bordeaux da provare oggi al Merano Wine Festival 2018

Ha aperto le danze ieri la ventisettesima edizione del Merano Wine Festival,  abbiamo assaggiato per voi i Grands Crus di Bordeaux presenti al Kurhaus nella bellissima manifestazione altoatesina.

Nonostante la presenza dei produttori di questi vini francesi sia in netto calo negli ultimi anni (quest’anno erano presenti meno di 20 aziende), diverse sono le etichette che ci hanno colpito e che vi invitiamo a provare oggi o mai più al Merano Wine Festival 2018 nella sala denominata Pavillon des Fleurs dalle 10 alle 18.

Eccovi i consigli della squadra di Vinodabere  (Daniele Moroni, Gianmarco Nulli Gennari, Paolo Valentini, Maurizio Valeriani) per i vostri assaggi:

 

Postazione 1 

Domaine de Chevalier Grand Cru 2008  (85% Merlot 15% Cabernet Franc): incredibile connubio tra eleganza e avvolgenza con sorso sapido e dinamico ed un bellissimo finale su ricordi balsamici e di liquirizia.

Domaine de Chevalier Grand Cru 2014  (82% Merlot 18% cabernet Franc):  note scure, di cuoio, tabacco e pepe nero.  Grande freschezza e complessità,  ma anche facilità di beva e scorrevolezza gustativa.

Esprit de Chevalier Bianco 1998

Esprit de Chevalier Bianco 1998

Domaine de Chevalier Esprit de Chevalier Bianco 1998 (100% Sauvignon): il “secondo vino” dell’azienda ha retto alla grande al passaggio del tempo. Infatti ha ancora freschezza, sapidità, unite a materia e lunghezza gustativa su toni gessosi e rocciosi. Veramente sorprendente.

Postazione 4

Hospitalet du Gazin 1996, 

Hospitalet du Gazin 1996,

Chi ha voglia di provare un grande Merlot pressoché in purezza, snello, fresco e molto integro anche a vent’anni dalla vendemmia, si precipiti al banchetto numero cinque, quello di Château Gazin. Troverà una magnum dell’Hospitalet du Gazin 1996,  secondo vino aziendale di sorprendente sapore che ci ha davvero stregato.  Buonissimo anche lo Château 2015,

Postazione 6

Margaux 2010 - 2008

Margaux 2010 – 2008

 

Château Brane Cantenac Margaux 2010 (62% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 8% Cabernet Franc): sentori di spezie, macchia mediterranea e frutti di bosco, anticipano potenza, eleganza  e freschezza. Il finale gioca sapientemente su note di spezie e peperone rosso.

Château Brane Cantenac Margaux 2008 (62% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 8% Cabernet Franc): rispetto all’annata 2010 appare ancora un po’ contratto, ma la materia e la freschezza scalpitano, facendo intravedere piacevolezza e lunghezza gustativa.

Postazione 11

Saint-Julien Grand Cru 2014

Saint-Julien Grand Cru 2014

Château Leoville Barton Saint-Julien Grand Cru 2014 (80% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot): ancora un vino dove l’eleganza è al primo posto, seguita da avvolgenza, pienezza e dinamicità del sorso. Sapidità, freschezza ed un lugo finale su toni balsamici chiudono il ricco quadro organolettico.

Postazione 12

2005 Sauternes Lur Saluces

2005 Sauternes Lur Saluces

 

Château de Fargues 2005 Sauternes Lur Saluces (80 Semillon 20% Sauvignon): un tripudio di profumi che spaziano dalla pesca sciroppata, al miele di acacia, alla frutta secca. Una grande freschezza accompagna una dolcezza mai stucchevole e un finale interminabile di datteri e agrumi.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top