ristoranti

Cucina Siciliana – una bella scoperta: la Trattoria Fontana d’Ercole a Noto

Spesso il ristorante che ti stupisce per la qualità della sua cucina capita quando meno te l’aspetti e proprio per questo la scoperta ti sorprende lasciandoti un grande senso di soddisfazione.

 

Così a Noto, un piccolo paesino, dal punto di vista dimensionale, a sud  della Sicilia, ho avuto la fortuna di vivere questa straordinaria esperienza. Chiedendo, come mi capita spesso, a gente del luogo, dove poter andare a mangiare, sono giunto in una trattoria dove l’atmosfera familiare si percepisce sin dall’inizio. Pochi coperti e rigorosamente tutti prenotati da diversi giorni.  Hanno accettato di farmi accomodare solo perché è presto (circa 2 ore prima che arrivino coloro che da giorni hanno riservato il tavolo).

Inizio a leggere il menu e la mia attenzione è colpita da diversi piatti che vorrei provare, cosa che in questo viaggio per terre siciliane non mi era ancora capitato, allora chiedo ai membri della mia famiglia,  di supportarmi in questa scoperta e insieme a loro mi accingo ad ordinare.

Inizio dall’antipasto che mi anticipa in modo chiaro cosa mi succederà.

Polpetta di patata, salsiccia, ricotta fritta, melanzane fritte, zucchine fritte, pomodorini secchi, olive, cacio cavallo arrostito e gelatina di maiale.

Semplice con un fritto impeccabile e leggero, nel rispetto della tradizione ma ricco nei sapori e tanta cura nell’esecuzione.

Continuiamo con  i piatti che più mi avevano colpito mentre leggevo il menu e mi appresto ad assaggiarli tutti.

Cavatelli rustici con salsiccia, pancetta, scamorza, melanzane e pomodoro, un tripudio di sapori che mi riportano ai tempi di mia nonna quando il sugo era quello vero, qui essendo in prossimità di Pachino e dei suoi pomodorini non potrebbe essere altrimenti.

Busiata alle sarde, un piatto della tradizione siciliana con sarde, pinoli, finocchietto selvatico, uva sultanina, prezzemolo e pangrattato tostato. Un’infinità di sapori in questo piatto, rustico e piacevole allo stesso tempo con tanta personalità che ti fa capire con certezza dove ti trovi.

Fino Fino al pistacchio, con questo piatto abbiamo raggiunto il massimo, pesto di pistacchio do Bronte, vongole e gamberetti di Portopalo. Ho difficoltà a descrivere l’equilibrio di questo piatto dove la dolcezza del pistacchio integrava alla perfezione le note sapide delle vongole e dei gamberetti. Giuro che ho avuto dei problemi a condividerlo.

Abbiamo continuato con una frittura di calamari e gamberetti di Portopalo e una tagliata ai funghi porcini, entrambe di ottima qualità e materia prima freschissima, che abbiamo sempre condiviso per capire meglio il livello di questa trattoria.

Devo ammettere che le porzioni sono abbondanti, ma ho scoperto che questa è una caratteristica di molti locali tipici siciliani. Pertanto bisogna adeguarsi se si vuole assaggiare più cose.

Alla fine esco veramente contento sia per il buon cibo sia per aver incontrato una coppia, i proprietari, che conducono questa trattoria dividendosi equamente i compiti, lei in cucina e lui in sala ben sostenuti da un personale attento alle richieste dei commensali.

La carta dei vini è semplice ma di buona qualità e i prezzi adeguati senza eccessi.

 

Piazza XVI Maggio – Noto

 

Trattoria Fontana d’Ercole – cucina tipica siciliana

Vico Salonia 30 – piazza XVI Maggio – Noto

tel 0931837772 – 3495425724

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top