Aziende

Cantina Tani : un azienda tra le viti in Gallura

Arrivare alla Cantina Tani significa attraversare il paese Monti e poi  avventurarsi per circa un chilometro su una strada tra i vigneti, fin quando si giunge al casale che la ospita, e proprio in quel momento  si realizza che essi la circondano completamente.

Infatti ovunque si volga l’occhio le vigne rigogliose la avvolgano e i terreni a disfacimento granitico che sembrano sabbia ne sono il pavimento naturale.

Ci accoglie Tonino Tani che gestisce la Cantina con le figlie Angelica e Roberta e con la consulenza dell’enologo Angelo Angioi. L’azienda ha di per se una storia trentennale, anche se prima del 2008 conferiva le uve alla Cantina del Vermentino e a Pietro Mancini.

Ma torniamo a Tani, le vigne del vermentino sono quelle che circondano l’azienda, poste ad un altezza di 350 metri riempiono tutte le colline circostanti, mentre le uve dei vini rossi, muristellu e cannonau, si trovano a 550 metri di altezza in un terreno da cui si può vedere il monte Limbara da una parte e il mare di Olbia dall’altro.

I vigneti baciati dal sole

La prima cosa che si nota guardando le vigne è loro la grande esposizione al sole e , visto che mi sono fermato a cena all’Agriturismo ” il Vermentino “, sempre della famiglia Tani, l’ottima escursione termica a cui sono sottoposte, infatti pur essendo andato in una giornata molto calda, la sera si stava veramente molto bene all’aperto.

La visita in cantina è molto veloce, anche perché sono giunto in un momento poco favorevole, Tonino Tani mi dice di aver aumentato gli ettari di vigneto, che fino allo scorso anno erano 15,  per tentare di ottenere una riserva di Cannonau, cosa che non riusciva a farne per il successo che il vino riscuoteva sul mercato, infatti dopo 6 mesi dall’imbottigliamento terminava completamente.

Le bottiglie prodotte annualmente dall’azienda sono 60,000 delle quali 2/3 a vermentino e 1/3 per i vini rossi , la cantina non è grandissima ma essenziale e ben disposta, un ampia sala con i silos di acciaio per il vermentino, una sala per lo stoccaggio delle bottiglie e infine la cantina posta ad un piano inferiore, dove riposa il Cannonau per 6 mesi in tonneau e il Serranu’  per 18 mesi in tonneau e altrettanti in bottiglia prima di essere messo in commercio.

i tonneau dove riposano i vini rossi a temperatura controllata

Noto che la temperatura sia nel magazzino che nella cantina è molto fresca, e Tonino Tani , mi fa notare che un efficiente impianto di refrigerazione mantiene la temperatura a 18° il che permette una buona conservazione dei vini e sopratutto durante lo svolgimento della malolattica per far si che essa avvenga lentamente , cosa che non accadrebbe alle normali temperature di questi luoghi.

Parliamo dei vini assaggiati:

Taerra 2014

TAERRA 2014 , Vermentino di Gallura Sup.  – 27.000 bottiglie – € 15,00 –

al naso appare fresco con note di frutta esotica, in bocca spicca la sua sapidità poi la mineralità si fa avanti, si sentono le note  granitiche della Gallura e una nota di mandorla amara emerge nel finale.

Serranu’ 2012

SERRANU’ 2012  , cannonau e muristellu, 10,000 bottiglie – € 20,00 –

al naso frutti rossi, spezie dolci, mirto e tabacco nel finale, in bocca un mix di sapori scorre, cioccolata amarena china, spezie dolci, rabarbaro , bel equilibrio tra nota sapida e minerale con un tannino mai invadente e una bella persistenza, veramente un bel vino.

Daniele Moroni

Cantina Tani

Localita Concasaraighina

tel. 338 6432055

web: www.cantinatani.com

email: cantina.tani@alice.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top