Aziende

ANTEPRIMA BRUNELLO 2015 : FATTOI un Brunello a carattere familiare

I vigneti di Fattoi

Nell’andare da Fattoi la prima sensazione che abbiamo è di incontrare un nucleo familiare toscano.
La strada sterrata che  porta all’azienda , ci fa immaginare che il luogo di destinazione non può che essere un vecchio casale toscano , dove si possono incontrare persone semplici , genuine , ancorate alle vecchie tradizioni, dove la “Famiglia” è il cardine della vita quotidiana.
Ed è proprio questo ciò che ho trovato appena arrivato.
Fattoi è un azienda vinicola a carattere familiare , tutti i membri ci lavorano, fratelli zii, cugini, non c’è differenza di età, ognuno svolge il suo compito in base alle proprie caratteristiche , formando un nucleo organizzativo molto coeso , con il fine di produrre dei vini di grande qualità pur nella loro semplicità.

le giovani leve della famiglia Fattoi

L’atmosfera che si respira non appena arrivati è rilassante, ognuno ha il proprio compito, come una famiglia che funziona bene, alcuni stanno nelle vigne, altri in cantina, pronti ad aiutarsi  nel momento del bisogno, l’azienda sembra il luogo di incontro di diverse parti che si fondono in  un unico corpo , “il vino”, che diviene l’elemento catalizzatore per tenere unito il gruppo familiare,
Qualcosa che oggi in un mondo frenetico , dove il rapporto unano è messo in secondo piano da tanti interessi diversi , deve essere tutelato e difeso fino in fondo.

le grandi botti che sostituiscono i tonneau

Torniamo a parlare dell’azienda, tutti i loro vini vengono prodotti utilizzando le grandi botti di legno, che piano piano hanno sostituito i tonneau che venivano usati nel passato.
La loro produzione annua è di 26.000 bottiglie di Brunello, 4.000 bottiglie di Brunello riserva e 22.000 bottiglie di rosso di Montalcino.

le bottiglie di vecchie annate di Brunello

Il loro mercato di vendita risulta diverso dalla gran parte di produttori di Montalcino, infatti soltanto il 55% è destinato al mercato estero, la restante quota rimane in Italia , e questo è sicuramente dovuto a prezzi molto competitivi associati ad una notevole qualità, che fanno del Brunello di Fattoi un vino che deve sicuramente trovare posto in ogni cantina.
Parliamo degli assaggi.


Brunello 2010



Brunello 2010 :
ti stupisce non appena lo versi nel bicchiere , al naso profumi eleganti, ma è all’assaggio che ti stupisce , le note agrumate e d’incenso si fanno largo tra la sapidità di questo vino , il tannino è molto gradevole e lo rende cosi bevibile da far si che la bottiglia ci mette un attimo a finire.








Brunello 2008 riserva




Brunello 2008 riserva :
nel bicchiere troviamo ancora un bel rosso granato , il naso è molto elegante e pur percependo una leggera nota alcolica troviamo frutta rossa e note terziarie, ma è in bocca che questo vino entusiasma , la sapidità e l’acidità sono ben integrate tra loro , il tannino è vellutato e lascia spazio a note rosse , cioccolata e spezie dolci che rimangono sul palato per tanto tanto tempo.







Brunello 2006 riserva





 Brunello 2006 riserva :
il naso è bello, succoso, in bocca una nota balsamica che bel si integra con quella agrumata, bella acidità e sapidità con un tannino rotondo che accompagna una chiusura di spezie dolci.






rosso Montalcino 2013




Rosso di Montalcino 2013 :
nel bicchiere un bel rosso rubino , al naso frutto rosso e leggera nota alcolica, in bocca è pieno caldo con una bella acidità e un tannino interessante.







             rosso Montalcino 2012

rosso Montalcino 2011

Rosso di Montalcino 2012 :
al primo assaggio lo si può scambiare con un brunello , il naso è molto complesso , all’assaggio risulta caldo , sapido con una bella acidità , il tannino è vellutato, e la nota fruttata rimane a lungo sul palato.



Rosso di Montalcino 2011 :
il vino ha una nota alcolica molto accentuata , in bocca oltre alla frutta rossa troviamo note balsamiche








rosso Montalcino 2010





Rosso di Montalcino 2010 :
l’assaggio avviene con una mezza bottiglia, al naso la nota ematica si fonde con liquirizia e accompagna il balsamico finale
la persistenza non è eccessiva ma rimane ancora un vino con una sua bevibilità

Daniele Moroni

Azienda Agricola FATTOI
podere Capanna
Località S. Restituita
Montalcino

,.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTATTARE LA REDAZIONE
To Top